La danza e il paesaggio

Uno dei personaggi che ho incrociato nella mia vita e che mi ha colpito particolarmente è il Professore Luigi Lombardi Vallauri.

Siamo nel 2008 e nel Polo universatario di Trapani viene organizzata una conferenza dedicata al “La giornata internazionale della filosofia”.
Tra i relatori c’è proprio il Professor Lombardi Vallauri, un abile oratore che con le sue parole alza un polverone di discussioni contrastanti tra i partecipanti.

In quel periodo frequentavo il Liceo e con i mie compagni partecipammo alla conferenza. La sua relazione “Filosofia e Diritti Umani nell’era della globalizzazione” era un miscuglio di attacchi pesanti, dal consumismo alle religioni e allo status quo politico.

Dopo qualche tempo vengo a scoprire che egli è in stretto contatto con la mia insegnante Betty Lo Sciuto, una figura predominante nella mia formazione di danza e non solo, e che insieme hanno scritto un libro.

image

La danza e il paesaggio
Paesaggi danzati e meditati

Che dire, un libro che affronta un argomento a me particolarmente caro e scritto da due persone che stimo molto. Non potevo non leggerlo subito.

I brani del libro sono curati da Betty Lo Sciuto e tratti dalle trasmissioni “L’anima di paesaggio” della serie “Meditare in Occidente” tenute dal Prof. Luigi Lombardi Vallauri andate in onda su Rai Radio 3.

È scritto in italiano e in inglese e all’interno c’è una raccolta di foto scattate nei Paesaggi Ericini, i cui soggetti sono dei danzatori e dei bambini che danzano.

image
Foto tratta dal libro
image
Foto tratta dal libro

<<…Ma qual è l’anima di un paesaggio? Come ne entriamo in contatto? Come possiamo scoprirla? O cosa avviene nella nostra anima quando ci accostiamo a un paesaggio? Una risposta può essere nel sentirlo con tutto il corpo, percependo l’espansione, l’integrazione, l’apertura verso un paesaggio. Essere duttili e ricettivi. E tutto questo è danza…>>  Queste sono le parole di Betty Lo Sciuto nella sua introduzione.

 

 

Il libro l’ho letto in pochi giorni e subito dopo ricordo la sensazione di pienezza che ho provato e di consapevolezza del momento presente.

Mi guardavo intorno e tutte le cose e le persone che mi circondavano ad un tratto erano diverse, il mio modo di osservare era cambiato.

Un libro che consiglio a tutti i danzatori, ma anche e soprattutto a chiunque volesse nutrire la propria anima.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...