Biografia

Sara Bonsorte

Danzatrice contemporanea

Sara Peppe Di Salvo
               Photo di Giuseppe Di Salvo

 

Mi chiamo Sara e ho 26 anni. Sono cresciuta a Custonaci, un piccolo paese della provincia di Trapani e adesso vivo a Trapani città.

Spesso ho viaggiato per inseguire il mio sogno e adesso è diventato realtà.
Sono una danzatrice contemporanea.

Da piccola ho provato i primi piaceri nel muovere il corpo ed è stato significativo trovarmi a condividere con i “Liberi ragazzi”, l’ambiente dello spettacolo.
Purtroppo il piccolo paese non offre tante possibilità a chi vuole intraprendere la strada della danza, ma, dopo svariati sforzi, grazie alla mia determinazione sono riuscita ad entrare per la prima volta in una sala di danza a Trapani. Lì è stato rivelatore l’incontro con Patrizia Lo Sciuto, la mia prima insegnante che mi ha fatto innamorare perdutamente della danza contemporanea.

Dopo il diploma scientifico è iniziata la mia entusiasmante “maratona”.

I miei genitori mi sono stati e mi sono tuttora molto vicini, ma per me conta molto l’autonomia e così ho lavorato, dapprima in una tabaccheria e successivamente nei pub e nei ristoranti, parallelamente agli studi.

Tutto ciò mi ha permesso di trasferirmi per un periodo a Roma, di seguire stage a Firenze, di diventare insegnante di Giocodanza® a Grosseto e di intraprendere finalmente la formazione professionale del danzatore contemporaneo, spostandomi continuamente tra Trapani, Palermo e Milano.

Attualmente studio il metodo “Fine Movement Technique®” di Betty Lo Sciuto e lavoro nelle compagnie Moto Armonico Danza di Patrizia e Betty Lo Sciuto e Omonia Contemporary Arts di Silvia Giuffrè.

Il senso di piacere, di benessere e le emozioni che provo nell’assaporare le potenzialità e le capacità espressive del corpo, mi spinge ad approfondire sempre di più la danza, tutto ciò che la ispira e inevitabilmente la conoscenza del corpo.

Negli ultimi anni mi sono avvicinata al tango argentino e al Qi gong terapeutico, due discipline che arricchiscono e allargano le mie vedute di danzatrice e di individuo.

La sensibilità con cui vivo in questo mondo mi porta ad amare non solo la danza ma l’arte in genere, la lettura, la condivisione e mi rende curiosa di fronte alla natura e alle novità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...